Rizzolo Joy Fest con Cosmos - Ca' Preda
16630
post-template-default,single,single-post,postid-16630,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Rizzolo Joy Fest con Cosmos

Rizzolo Joy Fest con Cosmos

 

Festa di Mabon
COS’È?
Nella stupenda cornice di ca’ preda si svolge un evento curioso e colto la festa di Mabon, solstizio di autunno.
Curioso perché consente di accostarsi delicatamente ai mondi sottili e scoprire che ne
siamo parte;
Colto in quanto è la celebrazione di un Rito; riporta ad antiche tradizioni la cui
memoria si perde nell’oblio del tempo e della cultura materialistica.
I riti celebrano l’aspetto fisico per accompagnare alla comprensione dell’aspetto
sottile. Sono “codici” di accesso al nostro Sé profondo, alla nostra parte spirituale.
Al solstizio di autunno si usava valutare i “raccolti” e valorizzarli mediante la
conservazione e la lavorazione (es pigiatura uva…)
Anche per noi è il momento osservare il ns operato e comprenderlo nel raccoglimento
del buio dell’inverno, nell’interiorizzazione e nella riflessione per poi elaborarlo e
fluire in armonia verso un nuovo anno –
PERCHE’ PARTECIPARE ?
A contatto con la natura permettiamo alla nostra gioia di esprimersi e
celebriamo la vita con danze, suoni, lavori che ci fanno risuonare con
la bellezza e la magia –
Siamo tutti invitati al rito del labirinto, al saluto al sole, al riequilibrio con le campane
tibetane, alla preparazione alla cerimonia, alla serata di venerdi a ingresso libero.
Per partecipare ai seminari, condotti da fantastici relatori è previsto un piccolo
contributo a copertura di parte delle spese. nella misura di 15 € a giornata per tutte
le conferenze e i seminari o 20 € per le due giornate
Sono con noi operatori olistici che propongono brevi trattamenti al costo di 10€
ciascuno e chi deciderà di concedersi una coccola potrà scegliere tra: shiatsu,
riflessologia plantare, cura con la luce, massaggio di decontrattura della schiena,
lettura di rune e tarocchi, trattamenti con le acque e altro.
Sono presenti banchi di espositori.
E’ possibile mangiare il loco.

No Comments

Post A Comment